LinkedIn – Audience Targeting

Tra gli elementi essenziali della comunicazione c’è il destinatario. Per questo, nel costruire un progetto di comunicazione sui social, oltre agli strumenti disponibili, è necessario conoscere il proprio pubblico, le caratteristiche e le particolarità che porta con sé.

E’ una parte del content marketing: i contenuti social sono prodotti sulla base della conoscenza dell’utenza che farà “uso” di quel prodotto multimediale. In questo senso, bisogna sempre aver chiaro per chi si sta creando un contenuto, e per cosa può provare interesse.

Nel mondo della comunicazione e del marketing online, gli strumenti messi a disposizione dalle piattaforme web ci permettono di accedere a delle statistiche che indicano vari aspetti dell’utenza della propria pagina: l’età, gli interessi, la localizzazione, le qualificazioni che la caratterizzano. In particolare, su LinkedIn abbiamo “LinkedIn Marketing Solutions”, piattaforma alla quale si può accedere nel gestire ads presenti sul social.  

 

La domanda che, in un certo senso, raggruppa tutta questa ricerca è: “Chi stai cercando di raggiungere?”. E, per rispondere a questa fondamentale questione, è bene saper dare una risposta (o cercarla) a queste ulteriori domande:

  • Quali sono i loro titoli o le loro professioni?
  • Dove si trovano?
  • In quale industria operano?
  • Qual è la loro età?
  • Quali sono i loro interessi?
  • Quali contenuti li interessano?
  • Che tipo di domande hanno rispetto all’attività di cui ci si occupano?
  • Quali sono i problemi cui l’attività da pubblicizzare sa dare una risposta?

 

Conoscere con chi si sta parlando ci aiuta a sapere cosa dobbiamo dire e in che modo farlo. Il passo preliminare per mettere in piedi un’infrastruttura comunicativa efficace è proprio questo, e LinkedIn ci offre degli strumenti che sono assolutamente versatili e funzionali.

Post correlati